News

Carnevale di Foiano 27 Gennaio, 3-10-17 Febbraio, 3 Marzo 2013

Storia e curiosità

 
Sebbene il Carnevale di Foiano della Chiana sia relativamente recente (anni ’30) per come è conosciuto oggi, tuttavia la sua celebrazione come festa pagana della città è antichissima così come la sua esistenza già in tempi remoti sembra essere confermata da una disposizione contenuta nello Statuto della Comunità dell’anno 1539 nel quale in materia di festività si individua “il dì di Carnovale con uno di inanzi e uno di poi..”, assegnando ben tre giorni alla celebrazione.
Determinare quale sia stata la “forma” dei festeggiamenti non è ancora oggi facile: documenti relativi al 1809 rilevano che ancora a quest’epoca il carnevale foianese non veniva celebrato con particolari cerimonie ma che comunque il periodo era sentito come festivo visto che il Podestà Vulpillot emise un’ordinanza con la quale veniva permesso l’uso di maschere.


Le feste carnevalesche si svolgevano per lo più al chiuso, sotto forma di veglie organizzate nella grande cucina delle case coloniche, accompagnate dai “cenci” di pasta frolla (tipico dolce tutt’oggi presente nella tradizione culinaria di questo periodo) da far passare insieme al Vinsanto fra gli invitati.
Nel paese queste feste cedevano il posto a veglioni nel locale teatro “Garibaldi” che fin dal 1826 era riservato a grandi feste che coinvolgevano giovani e meno giovani, tra musiche e danze. L’apertura del teatro, anche se richiedeva notevoli costi, era sempre garantita perché c’era la coscienza del valore che ricopriva l’avvenimento il quale, oltre ad offrire “lecito divertimento al pubblico è altresì di non lieve utilità al medesimo poiché devia molti oziosi dai luoghi di vizio ed istruisce le masse”.
Con tali ed altre argomentazioni, il presidente dell’Accademia Teatrale nel 1863 chiedeva al Comune “di accordarle una somma a sgravio di quella superiormente deliberata in dote per l’apertura del Teatro”.


Oggi il Carnevale di Foiano della Chiana, il più antico d’Italia giunto con il 2011 alla 472esima edizione, è considerato tra le più importanti manifestazioni del genere in Italia, sia per le spettacolari coreografie sia per la sua tradizione storiografica. 
Quattro grandi carri allegorici in competizione, appartenenti ai cantieri di Azzurri, Bombolo, Nottambuli e Rustici, sfilano di fronte ad una giuria formata da esperti d’arte di livello nazionale. Carri mastodontici realizzati da veri maestri della cartapesta e da tecnici della meccanica.
Le loro dimensioni, che si devono attenere rigorosamente al regolamento, raggiungono fino a un massimo di 17 metri di lunghezza, 10 di larghezza e 13 di altezza.


Briosa e irreale è l’atmosfera che si crea nei giorni di festa in un mondo alla rovescia dove tutto è permesso e dove la maschera diviene simbolo di dissacrazione e trasgressione.
A dominare il popolo carnevalesco è la figura di Re Giocondo, in questo piccolo borgo simbolo del Carnevale e monarca assoluto di un regno che, pur durando pochi giorni, regala ai suoi sudditi, i cittadini, attimi d’evasione e di speranza.


Re Giocondo apre le sfilate ogni domenica seguito dai carri maggiori, dalle mascherate e dalle bande e durante l’ultima domenica di festa, dopo aver fatto pubblico testamento, viene dato alle fiamme nella spettacolare cerimonia della rificolonata.


Per la sua storicità secolare il Carnevale di Foiano è protagonista di alcune importanti pubblicazioni, raccolte fotografiche e rassegne culturali e artistiche.
I motivi di tanto interesse sono da ricercarsi nelle peculiarità e genialità di una manifestazione così singolare: carri giganteschi, costruiti da mani sapienti, creazioni maestose ed originali sono i protagonisti di un evento che si snoda attraverso borghi e piccole strettoie.

27 Gennaio
3-10-17 Febbraio
3 Marzo 2013
Programma

  
CORSI MASCHERATI CON SFILATA DI CARRI ALLEGORICI
Domeniche 27 Gennaio, 3- 10 -17 Febbraio, 3 Marzo 2013 - ore 15.00/19.00.
Il Carnevale di Foiano presenta le sue opere d'arte, i quattro carri sfilano nelle strade del centro storico, alla fine delle quattro febbrili domeniche ne uscirà un solo vincitore.
Mascherate e street band fanno da cornice ai giganti di cartapesta.  

RIFICOLONATA, TESTAMENTO E CREMAZIONE DI RE GIOCONDO 473°Domenica 3 Marzo 2013 - ore 15.00/20.00
Il corso più lungo, il più affascinante
 
CARNEVALE DEI BAMBINI
Domeniche 27 Gennaio, 3- 10 -17-  Febbraio, 3 Marzo  2013 - ore 15.00/19.00
Piazza Garibaldi (NUOVO PERCORSO - INGRESSO GRATUITO)
Sfilata di piccoli carri, trenini, animazione, gonfiabili, giostre, spettacoli di strada
 
LE MOSTRE
27 Gennaio, 3- 10 -17 Febbraio, 3 Marzo 2013 - piazza Nencetti
Crisocromia”, dipinti di Olimpia Bruni- Ex chiesa carbonaia
Dylan Dog negli incubi di Luca Dell’Uomo  - Galleria Furio del Furia
L’essenza dell’essenzialitàdi Vittoria Marziari - Galleria Furio del Furia
Personale di PASTA MARIA CRISTINA(vinvitrice XI° concorso fotografico) - Sala Gervasi
       VIII° Premio Nazionale di Pittura  “Foiano Città del Carnevale” 
                                             
Sala Gervasi
 
 

  
DEGUSTAZIONI DI CARNEVALE
Sabato  2- 9 -16-  Febbraio e 2 Marzo 2013
Degustazioni gratuite presso la Galleria Furio del Furia
ore 18.00 Galleria Furio Del Furia

 
 
CONCORSO GRUPPI MASCHERATI
Domenica 10 Febbraio 2012 – ore 15.00 - Finali e premiazione: ore 18.00
Concorso Gruppi Mascherati a tema “Carnevale Multietnico”
 
I° CONCORSO REGINETTA DEL CARNEVALE
Domenica 17 Febbraio 2013 - Corso V. Emanuele - ore 16,30 - Sfilata delle miss
Con la partecipazione dei comici di “La sai l'ultima”
Domenica 3 Marzo 2012 - Corso V. Emanuele - ore 16,30 sfilata e premiazione

                           
TUTTE LE INIZIATIVE COLLATERALI SONO AD INGRESSO GRATUITO
Info: www.comune.foiano.ar.itwww.carnevaledifoiano.it

 
 
 
                            Sabato 2 Febbraio Gianmarco Tognazzi
                                presenta “L’Amata Tognazza”

 

Download
Download

< Torna all'indice

Newsletter

I dati inviati verranno trattati elettronicamente.
L'interessato gode dei diritti di cui all' Art. 13 della Legge 196/2003.